“Le tecnologie “immersive” stanno diventando sempre più presenti nella nostra vita e continueranno ad esserlo travalicando gli ambiti da cui sono nate e si sono sviluppate fin’ora, i limiti tecnologici che fino a poco tempo fa ne frenavano lo sviluppo sono in fase di superamento, specialmente per quanto riguarda la potenza di calcolo dei dispositivi mobili deputati alle loro implementazioni che, con le nuove connessioni super veloci, verranno sgravati dal carico computazionale da esse richiesto. La realtà virtuale è uscita da tempo dallo spazio ristretto dei videogames nel quale è stata confinata in passato e la realtà aumentata fa parte, già oggi attraverso le app dei dispositivi mobili, della nostra vita quotidiana, queste tecnologie costituiranno sempre di più un potente ausilio alla nostra didattica. La finalità del presente corso è quella di fornire una panoramica di tali tecnologie e di permetterne l’utilizzo attraverso alcuni degli strumenti esistenti.”
(Tratto dalla presentazione del corso nella piattaforma SOFIA https://www.istruzione.it/pdgf/index.html)

Future Labs è il corso sulla Realtà Aumentata e sulla Realtà Virtuale che l’Istituto Giua di Cagliari ha organizzato nel mese di luglio. Che dire, un corso interessante, che ci ha fornito numerosi spunti spendibili nella didattica a scuola. Certo gli argomenti trattati sono ancora in fase di sviluppo e richiedono, in alcuni casi, studio e ingenti risorse economiche, ma in altri aprono nuovi e affascinanti scenari che potrebbero essere condivisi con gli studenti anche attraverso laboratori ad hoc.

Il corso, condotto magistralmente da Roberto Musanti, in qualità di docente, e Fabrizio Cadeddu, in qualità di tutor, è partito da una base teorica sulle diverse tematiche inerenti la RA e la RV, per arrivare alla presentazione Tour Creator https://arvr.google.com/tourcreator/ e Metaverse https://studio.gometa.io/discover/me le due Web APP con cui ci siamo cimentati nel predisporre i nostri elaborati.

Sono stati, inoltre, presentati diversi software per la gestione dell’audio come Audacity https://www.audacityteam.org/, OBS Studio https://obsproject.com/ per lo screen cast, Gimp https://www.gimp.org/ per la gestione delle immagini, molto utili per poter poi realizzare alcune attività collaterali ai progetti specifici di RV e RA.

Si è anche parlato in maniera dettagliata delle fotografie a 360° e 180°, supporti indispensabili per poter lavorare in questo settore.

Un corso molto piacevole, condotto in modo professionale ma sempre molto informale e cordiale dai due docenti, con un gruppo di partecipanti molto attenti e disponibili al confronto, con cui abbiamo dato vita ad una bella comunità di lavoro.

Il corso, che si è svolto nella piattaforma Classroom dell’Istituto Giua, è iniziato il 23 giugno 2020 e si è concluso il 9 luglio 2020. 25 ore di formazione intensiva che ci darà diritto ad avere un’attestato che certifichi le competenze e le conoscenze maturate in questi giorni grazie al raggiungimento di tutti gli obiettivi programmati.

I partecipanti hanno infatti acquisito le competenze di base sull’utilizzo di alcuni strumenti esistenti (hardware e software) in ambito di realtà aumentata da poter integrare nella loro azione didattica. Inoltre hanno imparato le basi delle tecnologie informatiche sottese all’implementazione dei sistemi di realtà virtuale e aumentata che potranno costituire uno stimolo, da offrire ai propri allievi, al fine di sviluppare una maggiore consapevolezza delle tecniche di acquisizione e manipolazione dell’immagine reale e virtuale e della loro integrazione.

Di seguito i link agli elaborati finali:
Il video di come ho realizzato l’elaborato con Tour Creator

Il link al tour vero e proprio:
https://poly.google.com/view/fu6eChinxD9